Background Color:
 
Background Pattern:
Reset
  
  
San Valentino| Storia, leggenda e tradizione dei regali

Festa-san-Valentino

 Il 14 Febbraio è San Valentino, "la festa degli innamorati."
Una storia di origine antichissima e l'occasione per regalare un profumo alla persona amata.

Chi è San Valentino?
San Valentino, nato a Interamna Nahars, l’attuale Terni, nel 176 d.C. e morto a Roma il 14 febbraio 273, era un vescovo romano che era stato martirizzato. Valentino dedicò la vita alla comunità cristiana e alla città di Terni dove infuriavano le persecuzioni contro i seguaci di Gesù.
È considerato il patrono degli innamorati poiché la leggenda narra che egli fu il primo religioso che celebrò l’unione fra un legionario pagano e una giovane cristiana.

Definito protettore dei giovani amanti, fu invitato dall'imperatore Claudio II e questi tentò di persuaderlo a convertirsi nuovamente al paganesimo.
 San Valentino rifiutò di rinunciare alla sua Fede e, di rimando, tentò a sua volta di convertire Claudio II al Cristianesimo.
 Il 24 febbraio, 270, San Valentino fu lapidato e poi decapitato. Fu consacrato vescovo della città nel 197 dal Papa San Feliciano, poi divenne il protettore dell’amore in tutto il mondo.

La leggenda narra miracoli in questioni di cuore.

Esistono  episodi celebri come quello citato prima del matrimonio tra un pagano e una cristiana, ma la tradizione testimonia che un giorno Valentino abbia fatto innamorare due giovani, provocando intorno a loro il volo di alcuni piccioni intenti a scambiarsi gesti affettuosi. Da qui deriverebbe anche l'espressione 'piccioncini 'usata anche oggi per definire la tenerezza tra due innamorati

Un'altra leggenda narra che un giorno San Valentino sentì passare, vicino al suo giardino, due giovani fidanzati che stavano litigando. Allora gli andò incontro con in mano una rosa che regalò loro, pregandoli di riconciliarsi stringendo insieme il gambo della stessa, facendo attenzione a non pungersi e pregando affinché il Signore mantenesse vivo in eterno il loro amore.

Qualche tempo dopo la coppia gli chiese la benedizione del loro matrimonio.

Come nasce la tradizione di fare regali il giorno della festa di San Valentino?
Nei paesi anglosassoni, intorno al XIX secolo si diffuse l'abitudine tra gli innamorati di scambiarsi bigliettini romantici raffiguranti Cupido, oppure colombe e cuori.
A metà Ottocento negli Stati Uniti  iniziò la produzione di biglietti di San Valentino su scala industriale.
Con il passare del tempo la tradizione dei biglietti amorosi venne sostituita dallo scambio di regali quali mazzi cioccolatini di fiori o gioielli.

Negli ultimi anni i profumi hanno fatto la parte del leone, perchè sicuramente costituiscono un regalo più "intimo" e, di conseguenza più adatto allo spirito della festa degli innamorati. 

 Non dimenticate quindi di fare il regalo alla persona amata perchè oltre all'importanza della festa in se stessa è altrettanto importante considerare come viene percepita dal vostro partner ! 

San-valentino
SEGUICI SU FACEBOOK !